Il paesaggio delle 5 Terre è stato modificato dall'uomo nel corso di centinaia di anni, realizzando metro dopo metro più di 6000 km di muri a secco, cioè senza alcun legante, questi terrazzamenti sono coltivati a vigneto e producono un vino unico come il luogo da cui nascono.

Le Cinque Terre sono state inserite nell'elenco del patrimonio mondiale, ambientale e culturale dell'Unesco ed ora sono un Parco Nazionale e Area Marina Protetta con lo scopo sia della tutela della cultura e delle tradizioni locali sia della protezione ambientale e la valorizzazione delle risorse biologiche.

Partendo da La Spezia i paesi delle 5 Terre da visitare sono Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso, con le coste a strapiombo sul mare, le caratteristiche abitazioni, i borghi ed i santuari, i sentieri panoramici che collegano tra loro i paesi e che si spingono all'interno.

Il modo migliore per conoscere le 5 Terre è quello di percorrerle a piedi, percorrendo i tanti sentieri disponibili, e utilizzando per rientrare la ferrovia, che tocca tutte le 5 Località con una cadenza dei convogli da "metropolitana".